Endura: come affrontare il periodo invernale con capi espressamente progettati

Nuove aggiunte alla gamma ENDURA di pantaloni impermeabili …
E’ tempo per impermeabilizzare il nostro guardaroba in bicicletta a fare la maggior parte dell’autunno e gite invernali! Il fatto è che, una volta che ci siamo bagnati sulla nostra bici, ci raffreddiamo rapidamente, e il vostro entusiasmo scenderà di pari passo alla temperatura interna. Piuttosto che soffrire, valutiamo ed utilizziamo alcuni accessori per il ciclismo impermeabili ad alte prestazioni.

MTB: pantaloni impermeabili MT500
Endura offre una versione lunga  del popolare MT500 che è un pantalone impermeabile , pluripremiato con cuciture sigillate. Questi pantaloni da MTB sono leggeri  con alte prestazioni e grande confort ed  hanno tutto ciò che si può desiderare dall’utilizzo di un pantalone impermeabile. Hanno un ingombro più piccolo di una lattina , in modo da poterli facilmente adattare  in uno zaino per le condizioni variabili di tempo o lunghe passeggiate in montagna. Sono costituiti da 2,5 strati impermeabile, in tessuto traspirante con pannelli elastici ed impermeabili e un pannello a contatto con la sella in  Cordura® estremamente resistente per una protezione supplementare in questo settore critico.

La loro taglio specifico per il ciclismo è altamente evoluto,  è sagomata nell’area del ginocchio per una perfetta vestibilità in MTB. Il confortevole elastico in vita ha un cordoncino interno per una maggiore sicurezza. Zip lunga alla caviglia (con un soffietto per tenere l’acqua fuori) rendono facile metterli e levarli. Dettagli a contrasto gialli e stampa a nido d’ape  creano lo stile specifico del MT500. Ultimo ma non meno importante, i loghi riflettenti aumentano la visibilità.
MTB, Pendolari, e Ciclocross : pantaloni impermeabili Hummvee
I nuovi pantaloni impermeabili Hummvee sono estremamente versatili grazie alla zip a 2 vie full length che li rende super facili da indossare e togliere. Realizzata in uno strato leggero ed impermeabile di 2,5 mm, in tessuto traspirante, ma sono anche completamente sigillati e dotati di un pannello per la sella altamente resistente.

Pulsanti alla vita mantengono i pantaloni chiusi anche quando le cerniere sono aperte, ad esempio per la ventilazione o per accedere alle tasche dei pantaloncini  indossati sotto. Tutta la parte inferiore della gamba è completamente regolabile grazie a diverse strisce Velcro®. Dettagli riflettenti e lungo piping riflettente lungo i polpacci lo rendono visibile e quindi sicuro sulle strade. I pantaloni impermeabili Hummvee sono disponibili in p nero e verde – per quelli di voi che vestire tutto verde , si possono combinare con la Kelly Green Convertible Jacket Hummvee .
settore Strada: Stealth-Lite II Biblongs
Con il nostro nuovo Stealth-Lite II Biblongs si può utilizzare tranquillamente nel più profondo e freddo  inverno. Hanno una protezione  completa al vento ed  impermeabilità senza inibire prestazioni grazie alla loro costruzione saldata ad ultrasuoni con cucitura strech taping. Con l’utilizzo di un nuovo tessuto, la versione aggiornata di questo pantalone invernale ora è notevolmente migliorata per elasticità e traspirabilità.

Taglio laser e zip alla caviglia permettono di indossarli facilmente anche  con copriscarpe. Ulteriori dettagli su questo capo per uscite con  tempo incerto  includono Thermolite® per la parte superiore del corpo con inserti in mesh e zip sul davanti, patch caviglia riflettenti e il logo riflettente Endura  sulla coscia per una visibilità eccellente.Maggior  tessuto  sulla parte superiore del corpo completa la versione aggiornata Stealth-Lite II Biblongs più leggero e con  veloce assorbimento.
Ciclocross  e qualsiasi tipo di tempo: Thermolite® zip Scaldamuscoli Anche se questi sono in senso stretto gambali non completamente impermeabili, vorremmo includere il nuovo Thermolite® zip Scaldamuscoli qui – semplicemente perché sono gli accessori perfetti per passeggiate invernali, in particolare per il riscaldamento per una gara Ciclocross.
Sono dotati di una zip  intera, e non c’è bisogno di togliere le scarpe per indossarli. Sono costituiti in Thermolite® con elevate prestazioni e protezione Repel Teflon®  per tessuti per il massimo comfort meteo con  idrorepellenza durevole.

 

Le Fat Bike di Salsa Cycles

Le Fat Bike di Salsa Cycles

 

Appena finito Expobike di Padova, dove la partecipazione è stata molto alta e in moltissimi siete passati a trovarci nello stand di Salsa. Il trend rilevato da tutti era la presenza delle Fat Bike in moltissimi stand. Però quando qualcuno voleva approfondire l’argomento e capirne di più il nostro era l’unico posto dove si potevano avere informazioni dettagliate, si potevano soppesare le bici e persino provare a farci una pedalatina, giusto per avere un’idea del feeling  di guida che danno.

DSCN2536-480x360

Approfondiamo l’argomento dando uno sguardo d’insieme alla gamma Fat di Salsa, la più completa attualmente disponibile sul mercato, e ai diversi modelli che saranno disponibili a partire da dicembre.

Salsa Cycles  è l’azienda che ha sviluppato più a fondo le Fat Bike, non solo come gamma di modelli, ma anche come tipi di utilizzo diverso. Si perchè ormai di Fat Bike ne esistono di tipi molto diversi tra loro e capire i singoli modelli aiuta a scegliere quello ideale per i propri utilizzi.

Salsa ha aiutato ad espandere la categoria delle Fat Bike, nate per essere utilizzate sulla neve e la sabbia, per farle diventare delle Trail Bike oppure delle bici da viaggio in fuoristrada estremo. La Bucksaw, insieme alla forcella Bluto di Rock Shox, con la sua destinazione spiccatamente trail contribuisce a rendere la Fat Bike una mtb con maggiore aderenza e assorbimento, sicura e divertentissima. Al lato opposto dello spettro di utilizzo la nuova Blackborow è una bici da spedizione su terreni estremi e morbidi che fa del galleggiamento la sua arma principale.

Vediamo i 4 diversi modelli, disponibili in materiali diversi più nel dettaglio:

Bucksaw è il modello più atteso, dopo mille indiscrezioni e rumors è finalmente disponibile, e se intrippa tutti i possessori di Fat Bike che vorrebbero almeno provarlo una volta piace molto anche ai normali biker per le sue caratteristiche davvero rivoluzionarie. Infatti il Bucksaw privilegia la trazione rispetto al galleggiamento ed è stato sviluppato da zero con l’aiuto del mitico Dave Weagle utilizzando il suo progetto Split Pivot per la sospensione posteriore. Dave ha analizzato e testato a lungo il comportamento delle ruote Fat su tutte le diverse superfici e ha utilizzato questi dati per definire il comportamento della curva di sospensione e il tuning dell’ammortizzatore.  Ecco perché i modelli Bucksaw non funzionano con ruote da 29 o 29 plus. E ‘progettato specificamente intorno gomme da fat Bike da 3.8 “-4.0″  montate  su cerchi ISO559, larghi 50-82mm. Il telaio è in alluminio con i pendenti posteriori in carbonio per alleggerire le masse sospese e ha un’escursione di 100mm.

Bucksaw_1_15_sv_1440x960-480x320

I modelli Bucksaw disponibili da noi saranno 2, oltre al telaio colore Transparent Blue Blue che costa € 1.999,00 e pesa intorno ai 2,5 kg:

Bucksaw 1 2015, montato con gruppo Sram X01 con corona da 30, freni Guide R, forcella RS Bluto, ammortizzatore Rock Shox Monarch RT3, reggisella RS Reverb, componentistica Thomson, mozzi Salsa, cerchi Surly Marge Lite 65mm, coperture Surly Nate 3.8” da 120 tpi, colore Transparent Blue, taglie da S a L al prezzo di listino di € 4.999,00;

Bucksaw_2_15_34f_1440x960-480x320

Bucksaw 2 2015, con gruppo Sram misto X7/X9 e guarnitura doppia, freni Guide R, forcella RS Bluto, ammortizzatore Rock Shox Monarch RT3, componentistica Salsa, mozzi Salsa, cerchi Surly Marge Lite 65mm, coperture Surly Nate 3.8”, colore Rush Gold, taglie da S a L al prezzo di € 3.999,00.

La Mukluk è la prima Fat Bike di Salsa, uscita la prima volta nel 2011, un classico in alluminio con geometria polivalente rifinita nel corso del tempo,che quest’anno riceve una serie di migliorie su tutta la gamma: tutti i modelli passano ai freni a disco idraulici e ai cerchi Holy Rolling Darryl con le gomme Surly Nate. I forcellini Alternator, per variare la lunghezza del carro sono di serie su tutta la gamma.

Mukluk_Ti_15_34f_1440x960-480x320

I telai disponibili sono quelli in titanio: Mukluk TI, frameset in titanio con forcella in alluminio, colore Green-Raw, taglie dalla S alla L al prezzo di € 2.659,00 e Mukluk TI, frameset in titanio con forcella in alluminio, White-Raw, solo taglie S e M al prezzo di € 2.499,00.

Mukluk 2 Front 2015, gruppo Sram X7/X9, forcella RS Bluto, componentistica Thomson, mozzi Salsa, cerchi Surly Marge Lite 65mm,
coperture Surly Nate 3.8”, colore Orange Sparkle, taglie da XS a XL.

Mukluk_2_15_34f_1440x960-480x320

Mukluk 3 2015, gruppo Sram X5/X7, forcella Bearpaw alluminio con attacchi portaborraccia o Anything Cage, componentistica Salsa, mozzi Salsa, cerchi Surly Rolling Darryl 85mm, coperture Surly Nate 3.8”,colore Artic White, taglie da XS a XL.

Blackborow: è il nuovo modello da spedizione e avventura su terreni estremi che fa del galleggiamento la sua dote principale. Con la Mukluk Salsa aveva adottato le battute dei mozzi a 170 millimetri / 135 millimetri per  posteriore e anteriore nel frattempo sono uscite gomma da 5 pollici che richiedono ancora più spazio. Quindi quest’anno viene introdotta una nuova piattaforma per pneumatico da 5 pollici denominata appunto Blackborow , dal cognome di un marinaio gallese, il più giovane della ciurma che partecipò alla sfortunata Imperial Trans-Antarctic Expedition di Shackleton. La linea Blackborow up è composta da due modelli con telai in alluminio dotati di forcellino Alternator , con mozzi posteriori da 197 x 12mm e 15 X 150 millimetri all’anteriore. La guarnitura è ottimizzata per pneumatici larghi 5″ e una  linea di catena da 76 millimetri, ottenuta grazie a un offset, scatola del movimento centrale larga 132 millimetri con standard PF41  e guarnitura Surly OD Moonlander . Questo crea uno spazio sufficiente per le gomme enormi e una linea catena corretta per trasmissioni 1X o 2X.

Esiste anche una versione speciale del Blackborow, che vale la pena menzionare anche se in prima battuta non sarà disponibile in Italia ed è la versione DS, ovvero “dinglespeed”,o doppio singlespeed, in pratica due corone e due pignoni con lo stesso numero di denti da utilizzare alternativamente. Si può quindi utilizzare il rapporto più alto per raggiungere il sentiero, quello inferiore per affrontare i sentieri o il fuoristrada più impegnativo. Con il Blackborrow DS, l’idea è mettere frutto la semplicità della trasmissione senza cambi per poter affrontare le condizioni più impegnative senza aver paura di danneggiare i cambi. Il Blackborow DS porta l’avventura a nuove altezze utilizzando corona in acciaio inox, pignoni in acciaio inox Surly Dinglespeed, e una catena KMC Z99 Rustbuster. I due rapporti sono 30 X 18 e 26 X 22 che avendo lo stesso numero di denti in combinazione rendono il cambio di rapporto semplice sganciando e togliendo la ruota posteriore, spostando la catena, e ri-installando la ruota posteriore.

Blackborow_1_15_34f_1440x960-480x320

 

BlackBorow 2015, con gruppo Sram X7/X9 e doppia anteriore, freni SRAM BB-7S, componentistica Thomson e Surly, mozzi Salsa, cerchi Surly Clown Shoe da 100mm, coperture Surly Lou 4.8”, colore Metallic Grey, taglie da XS a XL al prezzo di listino di € 2.599,00

Beargrease: è il “top di gamma” delle Fat Bike Salsa, disponibile con telaio in carbonio e in una nuova versione con telaio in alluminio, con geometria più race.

In Italia la Beargrease per il 2015 ha alcune novità assolute, la Beargrease Carbon K edition XX1 guadagna gli inediti cerchi in carbonio tubeless Kuroshiro Enso 685, con i leggerissimi mozzi Tune per avere un set di ruote dal peso imbattibile e tubeless!

Beargrease_Carbon_XX1_15_sv_1440x960-480x320

Il kit telaio in alluminio è affiancato invece dai nuovi cerchi Whiskey 70 millimetri di carbonio cerchi tubeless ready, mentre la  Beargrease carbon è abbinata ai cerchi Surly Marge Lite per risparmio di peso. Tutti e tre i modelli beargrease vengono forniti con la forcella Makwa Carbon. Il Beargrease adotta l’attacco diretto per il deragliatore rimovibile per una maggiore pulizia, rendendolo più leggero in caso di trasmissione 1X . Mentre i telai in carbonio sono dotati di battuta posteriore da 177 x 12mm, il modello in alluminio mantiene invece lo sgancio rapido. Il supporto freno posteriore non è un post mount, come con i modelli in carbonio, ma è ancora possibile montare un rotore posteriore da 140 millimetri.

 Beargrease Carbon, frameset in carbonio, colore Orange Fade, taglie dalla S a XL  al prezzo 1.999,00

Beargrease_2_15_34f_1440x960-480x320

Beargrease AL 2015, modulo composto da telaio, forcella Salsa Makwa in carbonio, ruote su mozzi Salsa e cerchi Whisky n°9
Carbon, coperture 45NRTH Husker-Du, colore Bomb Pop Blue, taglie da S a XL  al prezzo di listino di 2.499,00

Beargrease Carbon 2015 K-Edition, gruppo Sram XX1, componentistica Thomson, cerchi Kuroshiro Enso 685, mozzi Tune, coperture
45NRTH Husker-Du, colore Orange Fade, taglie da S a XL al prezzo di 5.899,00

Beargrease_Carbon_15_34f_1440x960-480x320

Beargrease Carbon 2015, gruppo Sram X1, forcella Salsa in carbonio, mozzi Salsa, cerchi Surly Marge Lite 65mm, coperture 45NRTH
Dillinger, colore Arctic White, taglie da S a XL  al prezzo di 2.999,00.